La Storia del Club

Nella primavera 1989, a San Stino di Livenza (Ve) si inaugurava il “Parco Livenza”, una nuova struttura a carattere eminentemente ricreativo che comprendeva un maneggio, attrezzature varie ed un ristorante, il tutto proprietà del sanstinese Vittorino Boatto, imprenditore edile e appassionato di cavalli.

In quel periodo era operativo un campo di volo nei pressi di Caorle, dove i primi piloti di Delta motore dei dintorni confluivano per ritrovarsi. Tra questi vi era Daniele Crivellari, che un giorno chiese di ricoverare il proprio Delta a S.Stino al Parco Livenza, suscitando la curiosità di alcuni frequentatori abituali ed anche del proprietario. Ci fu molto interesse per quello strano attrezzo volante che richiedeva così poco spazio per decollare e fu così che, nell’estate dell’89, per la prima volta, un velivolo staccava le ruote da terra a S.Stino! Oggi festeggiamo 20 anni Blue Arrows ma potremmo festeggiare anche 26 anni di volo a S.Stino!

La prima “pista” fu uno dei campi del Parco Livenza, situato pressappoco dove ora è stata edificata la grande palestra coperta; in tutti gli interessati c’era entusiasmo e grande desiderio di provare ed imparare a volare.

Daniele non era istruttore ed il primo corso (ancora in forma ufficiosa) ebbe inizio qualche tempo dopo. Nel frattempo si era attrezzata una nuova pista (corrispondente a 2/3 in lunghezza dell’attuale pista di rullaggio ) e fu edificato il primo hangar (in legno).

Dopo varie vicissitudini il primo corso approdò al tanto agognato Attestato nel 1993 (istruttore Guido Medici).

Primo Presidente dell’”Associazione Volo Parco Livenza “ fu Flavio Zadro.

Nel 95 il Parco Livenza fu acquistato dall’attuale proprietà Zanivan.

L’Associazione Volo nello stesso tempo attraversò un momento di crisi (soprattutto causata dalla mancanza della scuola), ma, dal maggio 95, nacque una rinnovata Associazione, l’attuale Blue Arrows, ideata e guidata da Massimo Piovesan, inglobando la preesistente Associazione volo Parco Livenza.

Le strutture del Club furono immediatamente potenziate, si ricostituì la Scuola di volo e si progettò e realizzò una nuova pista, l’attuale. Nel 96 si ebbe il riconoscimento ufficiale ENAC come Aviosuperficie (che, ricordiamo, ne consente l’utilizzo anche da parte di aeromobili oltre agli ULM), si ottenne una zona di volo consentita anche se posta all’interno del CTR di Treviso ed uno spazio per l’acrobazia aerea.

Il club intanto continuava a crescere sia come numero di soci, di mezzi e sia come corsi di volo. Si costruirono in tempi diversi altri 2 hangar. Nel 98 ebbe luogo un’ importante manifestazione aerea con la partecipazione, tra gli altri, di due F15 americani.

A Massimo Piovesan seguì Francesco Martin, che diresse il club per due mandati. Nel settembre 1999 ebbe luogo la prima edizione di TUTTINVOLO. un riuscitissimo raduno di ulm e aerei con la promozione di voli turistici gratuiti .

Tuttinvolo abbandonava la formula della manifestazione aerea per diventare un raduno di vari tipi di velivoli, che rappresentavano essi stessi l’attrazione per tutti coloro che avessero voluto accostarsi al volo dando anche la possibilità di provare l’emozione del “battesimo dell’aria” con i mezzi ed istruttori del club: si rivelò una idea vincente, tanto da diventare un tradizionale appuntamento annuale. Furono in seguito presidenti Roberto Catto, Steni Ronchese e poi Giovanni Zinelli, quest’ultimo per due mandati. Nel 2010 ci fu il simpatico gemellaggio della Blue Arrows con l’Aeroklub di VRSAR in Croazia.

Nel 2011 infine si insediò Riccardo Gasparri, ma questa è storia recente.

La Blue Arrows è un’associazione di volo senza scopo di lucro; ha perseguito in tutti questi anni gli obiettivi per cui è nata, vale a dire la cultura del “volo per tutti”, con azione di promozione nel territorio dando la possibilità a chiunque di accostarsi alle nostre strutture, provare il volo, imparare a volare con la nostra scuola di volo, vero cuore pulsante del club, e gestire alcuni velivoli per l’utilizzo dei soci brevettati. Abbiamo portato avanti molte iniziative, sempre grazie alla passione di tutti, spesso da inesperti, talvolta sbagliando, ma uniti da un’unica grande passione per il volo e il desiderio di far conoscere agli altri l’emozione ed il senso di appagamento che il volo ci trasmette e, appunto, vorremmo trasmettere agli altri.

Vent’anni sono trascorsi velocemente, forse perché quando c’è passione ed impegno, il tempo, è il caso di dirlo, “vola”.

A S.Stino centinaia di piloti si sono formati, oltre mille sono stati i soci: alcuni sono ancora presenti, altri se ne sono andati, ma tanti altri sono subentrati.

E’ soprattutto a questi ultimi che vogliamo indirizzare questi ricordi sulla storia del club affinchè sappiano, quando volano nel cielo sanstinese osservando le nostre strutture, come è evoluta la nostra associazione nel corso degli anni; spetta proprio a loro prenderne atto e soprattutto mettere a frutto cio’ che è stato faticosamente realizzato, per costruire tutti insieme un club sempre più nuovo, più vivo e moderno, per concretizzare ed esaltare la purezza e la bellezza che la nostra disciplina, come poche altre, sa offrire.

20° COMPLEANNO BLUE ARROWS